sono seduti

luglio 2, 2011

tratta da flcikr.com dall'album di "neonove"

di per sè l’idea era buona. il tempo era quello, non ce n’era altro. erano in tre seduti a quel tavolo, erano in tre che cercavano una soluzione. loro almeno ci provavano.

a sentire certe canzoni poi ti viene in mente il passato. ti riaffiora giorno dopo giorno, all’istante tutto. poi di colpo ti fermi. pensa anche solo per un istante se quattro anni fa ti avessero detto come sarebbe stato il tuo domani, ma tu ci avresti creduto? le scelte che facciamo sono così forti che cambiano la nostra vita e questo ci fa tremendamente paura. abbiamo il terrore di non essere più noi, di non conoscerci più. cambiare e crescere fa paura, tocca a tutti. sempre.

uno-due. destro e sinistro. gancio secco e poi dritto in faccia. di nuovo. ma questa non è la tua palestra? ma qui sul ring tu c’eri o cosa? tempo fa incassai, ora è diverso. ho i muscoli che non avevo. c’è un grande supereroe in ognuno di noi, e il bello è che esce fuori quando davvero ne abbiamo bisogno, quando stiamo seduti ad aspettare che il mondo finisca. il nostro di mondo. esce salva tutti e se ne va. e non sai nemmeno tu da dove viene, però ti ha salvato.

dove se ne sta il sole? dietro le nuvole. ma allora da dove viene sempre la luce?

“…Alles klar, Herr Kommissar?…”

Annunci