Frasi che colpiscono

febbraio 12, 2008

Allora Gesù fu condotto
dallo Spirito nel deserto
per esser tentato dal diavolo.

Annunci

Vangelo delle ceneri

febbraio 6, 2008
…Vangelo nel segreto…




Salve a tutti cari lettori, oggi mi presento con bensì 2 interventi! Uno un po’ insolito, ma me lo sentivo veramente  di farlo, è sul Vangelo di oggi. Veramente mi ha colpito e mi ha fatto pensare…spero che le mie riflessioni possano interessarvi!

==========================================

Guardatevi
dal praticare le vostre buone opere davanti agli
uomini per essere da loro ammirati, altrimenti
non avrete ricompensa presso il Padre vostro che
è nei cieli. Quando dunque fai l’elemosina, non
suonare la tromba davanti a te, come fanno gli
ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per
essere lodati dagli uomini. In verità vi dico:
hanno già ricevuto la loro ricompensa. Quando
invece tu fai l’elemosina, non sappia la tua
sinistra ciò che fa la tua destra, perché la
tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che
vede nel segreto, ti ricompenserà.


Quando pregate, non siate simili agli ipocriti
che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e
negli angoli delle piazze, per essere visti dagli
uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto
la loro ricompensa. Tu invece, quando preghi,
entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega
il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che
vede nel segreto, ti ricompenserà.

E quando digiunate, non assumete aria malinconica
come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per
far vedere agli uomini che digiunano. In verità
vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa.
Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e
lavati il volto, perché la gente non veda che tu
digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e
il Padre tuo, che vede nel segreto, ti
ricompenserà
. (Mt. 6 1,7)

Ecco il Vangelo di oggi, che è il mercoledì delle ceneri. Sapete, mi ha veramente colpito…sia per la predica che qualche mio "amicone" giudicherebbe un po’ eretica, sia forse per tutta l’atmosfera che c’era ijn quella chiesa.

Ora riflettiamo un secondo su quello che dice il Vangelo: Gesù vuol dirci non mettere in mostra noi stessi, come un idolo, perchè è irrispettoso nei confronti degli altri, ci dice di fare sacrifici, anche impegnativi, ma senza darl oa vedere, se no non sarebbero dei veri sacrfici. Dice anche di pregare e agire nell’intimità, di ridurre tutto alal tua persona, che non dobbiamo nè rendere conto a nessuno, nè tantomenomostrare quello che abbiamo fatto, per nostra autostima. Forse dobbiamo considerare che c’è una dimensione spirituale che è intima e personale e che quindi nessuno può giudicare solo ciò che vede, perchè non è il tutto e non è nemmeno la cosa più importante.

Penso che come sempre, la quaresima sia un tempo di sacrifici e piccoli sforzi: di digiuni da ciò che ci allontana dalal fede, e forse da ciò che ci rende la vita troppo facile da essere vissuta: abitudini, oggetti, vizi…non necessariamente cibo. Forse sta proprio a noi trasmettere questo sforzo agli altri e fargli capire l’importanza. Per esperienza ho sempre constato che è durante la quaresima che si fondano le basi per le medie di fine anno…e l’impegno e il sacrificio di ora, saranno ripagati poi a maggio! E’ così fidatevi, quindi datevi da fare, ma tenendo conto che lo studio non è la cosa più importante nelal vita, ma sono gli altri.

"…e oltre l’azzurro della tenda nell’azzurro io volerò…"