trovare qualcosa nella nebbia

tratta da flickr.com dall’album di ” Stefano”

quel pezzo di carta in mano pesava un’enormità. una data, un orario e un luogo. definire tappe lontane nella nebbia di tutti i giorni che ci circonda fa impressione. per quanto ci provi è difficile trovare le parole per descrivere come mi sentivo. forse, leggero.

assurdo o meno. non ci avrei creduto mai. eppure ci siamo finiti dentro. fino in fondo. guardando il mondo, ora, da prospettive così lontane e così diverse che nemmeno credevi esistessero. non so che ne sarà del mio domani.

‘capitano, cosa non andava?’ ‘tutto’ ‘perchè?’ ‘non lo sapevamo. sembrava che per come ci muovessimo sbagliavamo, cosa dicessimo fosse senza senso, per come ci piazzavamo ci scavalcavano.’ ‘un assedio’ ‘già. un assedio senza gol però. resistevamo. in fondo sapevamo che prima o poi sarebbe andata a finire così.’ ‘ma quello che fa male è l’attesa del gol che sai che ti arriverà’ ‘non del gol stesso…’

“…circospetti ci muoviamo…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: