in fondo lo sapevi già

tratta da flickr.com dall’album di “Adriano Perla”

quello sguardo ti aveva già detto tutto. cambiamo pelle e col passare del tempo ci togliamo sempre di più ricordi e legami col passato. la memoria è l’unica soluzione che ci fa ricordare cosa è stato. un granello di tutto ciò che mi passa attraverso vivrà in me. tu. come cambia il mondo, così tutto il resto attorno a me. e faccio sempre fatica a starci dietro. a cambiare visuale. uno spettatore di momenti. io.

quel tavolino, il the caldo, la finestra, il cielo azzurro. sapevi dove saresti andato. ma tu, quel breve istante te lo sei voluto ritagliare. per una volta. una. per una volta fare le cose piano. è trementamente difficile abbassare il proprio ritmo. uno. due. uno. due. però sapevi che sarebbe stato un tempo lento, ti sei concesso un tempo morto. perfetto. in ogni particolare. chiusa la parentesi. poi di ritorno verso la realtà.

cosa fa più male? rielaborare. il pugno ti stordisce, ma sono gli istanti dopo in cui ti sei reso conto della siutazione che soffri. ancora di più. già, cosa fa più male? (c’era un uomo vestito da mendicante).

“…ci vorrebbe un’aspirina ripetutamente…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: