cosa era il buio

tratta da flickr.com dall’album di “Paul Hudson”

ma ti ricordi com’era buio prima? nebbia attorno, la luce sembrava essere un mito del passato, tramandato da generazioni. ora non sai più se quella cosa sia luce non te la ricordi nemmeno più. sai solo che ora inizi un po’ a vederci. Sai solo che ora ti riesci a muovere meglio.

il problema era quello di non capire la sensazione. dare un nome a ciò che ci circonda è il primo passo per poter essere consci della realtà in cui viviamo. speso diciamo ‘gli altri dicono così, ma per me è questo’, non è tanto importante il nome in se stesso, ma come esso si rapporta con il resto del mondo. come e quando si interfaccia e cosa ci porta.

‘fintanto che non convinciamo noi stessi che una battaglia si può vincere non la vinceremo mai’ ‘ma gli avversari, li ha visti?’ ‘sì, sono fortissimi, ma non imbattibili. nessuno lo è. mai.’. ‘ecco, non hai paura?’ ‘di cosa?’ ‘di perdere’ ‘in fondo in fondo sì’. ‘e ti è mai capitato?’ ‘sì’ ‘e?’ ‘è stato il buio, l’abisso, poi pian piano si è ritornati in cima’ ‘frustrazione?’ ‘no solo uno svuotamento interiore per quella sconfitta’ ‘…’ ‘sappi che piglieremo schiaffi per tutta la vita, cerchiamo solo di imparare ad incassarli’ ‘e poi?’ ‘e poi andremo avanti’.

“…you find your fortune fallin’…”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: