eppure un po’ mi manca

tratta da flickr.com dall’album di “[auro]”

devo dire che un po’ mi manca la sessione esami. mi manca svegliarmi la mattina e sapere che ho sempre meno tempo di quando mi ero addormentato. mi mancano le pagine-ancora-da-fare. i sogni fuori dalla finestra. il callo da penna. le passeggiate. l’ansia. la desolazione. la disperazione. il successo o la disfatta. mi mancano, ma so che tra poco torneranno, diversamente certo.

trovare un’idea è impossibile. ti deve venire, stimolarsi a forza a pensare in maniera costruttiva è sterile come tattica. posso obbligarmi a studiare, a fare del lavoro ripetitivo. ma se devo trovare una soluzione non è stando sulle rotaie del consueto che la trovo, l’avrei già trovata. saper cogliere l’intuizione, poi da lì tutto sarà più semplice.

il fosso. ok ci siamo. è che il tempo non basta mai, ne vorremo sempre di più. ma spesso quello che ci viene dato non lo sappiamo apprezzare, gustare e viviere in fondo. lo sprechiamo facendo nulla o troppo. ingozzandoci o digiunando. in medio stat virtus. più ce lo ricordiamo, più capiamo quanto sia difficile.

“…gente che ballava sopra un’isola…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: