finalmente

tratta da flickr.com dall'album di "AL Zanini"

calda, nella tazza. il cucchiaino pende si riscalda man mano. il colore invita a bere, ma è troppo bollente. Inizi allora a girarla, attorno a te c’è silenzio, solo il rumore del cucchiaino che urta la tazza. tintinna… i piccoli suoni si mescolano con l’ambiente. Il profumo che sale su è stupendo, l’hai sempre amato, per quel poco che conta. per la sua semplicità…così dopo qualche giro di cucchiaino decidi di alzarlo, lo giri e pian piano, con due colpi ben assestati fai cadre tutto quello che è rimasto attaccato. impugni la tazza e avvicini le labbra, piano piano si bagnano tutte…e quel suo sapore ti entra in bocca. cioccolata!

non sappiamo cosa ci aspetta domani. a volte gli equilibri sono così strani che non riesci a capirli, trovare l’invariante sarebeb la tua carta vincente!sapere sempre ciò che determina la situazione, qual è la mia manovra di azione. Perchè poi è quello il problema…l’idea stessa di sapere cosa mi devo aspettare, cosa posso cercare e dove posso trovarlo. I piccoli piaceri della vita ti rendono partecipe del tutto, ti inabissano nelle paure sincere del giorno che arriva. PErchè poi lo sai, tutto cambia…panta rei.

“…il maresciallo guarda l’Italia dentro un bar…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: