è che alle volte c’è un senso di oppressione su di noi. Come un’ansia continua. Di che cosa?! non lo so bene… forse di avere sbagliato, di avere combianto un guaio irrimediabile. O che ne so… Già e difficilmente ce ne liberiamo. E’ faticoso superare il pregiudizio verso di noi e verso le nostre critiche. Ma poi, alla fin fine, siamo noi a vivere male. A non sentire il momento, perchè siamo proiettati a proteggerci per il dopo.

Avete prensente quando alle volte capita un fatto, che te ne risolve 3 e ti dà una speranza in più. Una serie di fortunati eventi. Ne capitano raramente, ma non ne siamo mai grati, lo riteniamo il minimo. E invece no. Dovremmo saper dire anche in qusti momenti “grazie” e renderci conto del disegno su di noi. Perchè a volte è  difficile, ma pian piano le linee si delimitano, i colori si marcano e le ombre si inscuriscono… fino a disegnare quell’unica strada che è la vita.

è che fa piacere tornare… dopo un po’ di tempo. Dopo essersene andati, non tanto per volontà nostra, ma per necessità e dovere. Così col tempo la situazione si assesta e finalmente è chiaro ciò che c’è. Come quando si scolpisce il legno. Le sceggie e i ritagli vanno a sovrapporsi all’oggetto e così i dettagli si perdono, ma poi con un soffio, tutto è più bello, chiaro e definito. Ed è un po’ così anche la vita. Che a votle fa bene fissare le idee la situazione.

Non ero solo in quella stanza. C’era un altro signore, alto, con la giacca verde e il giorale sotto il braccio. Occhiali spessi. Ma nel suo viso c’era qualcosa di strano, come una ruga di tristezza e di stanchezza, come se il tempo non lo sorreggesse. Come se non bastassero le forze, ma lui era là, ad aspettare, a sotterrare queste impressioni, per dimostrare chi era. Poi basta poco, una vite che cade, un cellulare che squilla o un clacson fuori e il silenzio si rompe, così ogni dettaglio catturato prima, in quell’uncia occhiata svanisce… e rimane annebbiato nella memoria.

“… don’t go talking too loud, you’ll cause a landslide, Mr. Jones….”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: