Piccole lezioni

a volte da giornate qualsiasi impariamo lezioni importanti… è vero ci sono giorni che sembrano più piatti, più monotoni, ma sono sempre splendide fabbriche di opportunità. come mi aveva insegnato un vecchio prete un po’ di anni fà:“se a fine giornata non c’è nulla che ti sia rimasto dentro allora non hai vissuto”. E riflettendoci oggi almeno qualcosa l’ho imparato.

a volte ci troviamo in situazioni difficili, pesanti da sopportare! Non siamo più di tanto motivati. Perchè dovremmo farlo? chi ce lo fa fare? è dura la vita così… perchè non si trova l’utile in nulla! E’ facile arrabbiarsi, dire quello che non va…questo sempre(guardate anche solo alla politica), ma qualcosa di buono c’è. Solo che abbiamo gli occhi troppo acciecati dall’orgoglio! E a volte ammettere di avere bisogno d’auito e il primo passo per risolvere il problema. Tutti noi vorremmo facela da soli, ma non sempre ce la possiamo fare! basta inchinarsi.

discussioni intelligenti, sensate… quante volte ci capita di farne?! tante… a volte sono costruttive, a volte diamo un parere o spieghamo un’opinione…ma troppo spesso capita che a furia di non farne,perchè non si ha mai tempo…beh quando dopo tempo capita l’occasione l’impressione che viene fuori è strana, perchè ci ricordiamo com’è davvero il mondo…e che il lato che stiamo guardando è solo uno dei tanti possibili.

“cosa c’era sul fondo del fiume?” dei sassi! ” E poi?acqua! forse le risposte più semplici sono quelle che vorremmo avere. Mi rendo sempre conto di quanto sia difficile essere “fondamentale” e non essere notati, se non quando si sbaglia. Insomma se tutto va bene, nessuno mai lo noterà, perchè è la normalità…cerchiamo troppo spesso l’eccellenza, dimenticandoci di tutti i piccoli protagonisti del quotidiano.

“…se tu non arrivi io non resisto…”

Annunci

One Response to Piccole lezioni

  1. romaguido ha detto:

    Ancora complimenti, Luca, sei un pozzo di saggezza.
    Il tuo pensiero era condiviso addirittura da Aldo Moro, il quale ricordava che non bisogna disperare se i media (allora probabilmente non erano ancora definiti così) sembrano diffondere solo cattive notizie; in fondo il bene non fa notizia, lo si dà per scontato, dovuto, naturale. Ma non è così, e tu l’hai intuito. Bravo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: