Ritono da maturato

…senza mete a breve termine…

Rieccomi qua… dopo tanto tempo di silenzi sul blog torno a scrivere! E di cose ne sono successe a palate in questi giorni… uno su tutti c’è stata la maturità! E ora l’ho finita… vacanza totale. Fino a settembre il cervello è in pausa. Dopo tanta fatica se l’è meritata…

"…dipende, da che punto guardi il mondo tutto dipende…"

E così siamo giunti alla fine di un’era… è finita la scuola… dopo 13 anni passati sui banchi ora basta! E di ricordi me ne porterò dietro tanti… belli e brutti. Episodi mitici che racconterò ai posteri. Sembra davvero poco tempo fa quando ho iniziato le elementari… poi le medie…e il liceo… wow passano davvero gli anni! E si cambia radicalmente… si diventa qualcuno!

"…passano gli anni, ma otto son tanti…"


Questa maturità mi ha lasciato dietro un bel ricordo…positivo, un’ultima speranza per questo mondo allo sbaraglio. Uno spiraglio di umanità in questo mondo di rabbia e isteria…dove si pensa solo a fregare l’altro, senza aiutarlo… grazie ragazzi!

"…te lo porti dentro quel vecchio professore che ti ha rubato tempo con la sua mediocrità…"

E poi dopo 3 anni passati a farmi prendere in giro forse qualcosa da dire a qualche simpatico professore ce l’avrei, ma il "dead poet" l’ho già fatto, ed è bastato. Però davvero mi verrebbe voglia di dire quante volte sono stato male, quanta paura avevo dell’orale… tutto per colpa di qualcuno che lavora per inerzia, senza lasciare l’opportunità di sognare!

"…togli la ragione e lasciamo sognare lasciami soganre in pace…"

E dopo 5 anni invece vorrei ringraziare chi mi ha aiutato a sognare, ad andare oltre il salto… a chiedermi chi sono, e cosa voglio dalla mia vita… perchè vivere sempre coi piedi a terra poi rende grigio il cielo… arriveranno i momenti quando mi dovrò svegliare e smettere di essere ambizioso, ma ora no, ora vorrei solo quello pensare e sognare sul mio futuro…

"…scolta che cosa dicon le persone chissà chi lo sa…"

Vi siete mai fermati e seduti su un tavolino in un bar… a vedere le persone.. quelle che passano, quelle che si fermano… a guardare il mondo e a non fare nulla… stare solo lì… nell’ombra con gli occhi! E’ una sensazione davvero particolare… mi dà felicità! Leggerezza, tu sei lì e il tuo tempo si ferma, non ci sono impegni o urgenze… solo tu e le persone…

"…le hai scritte tutte col blu, su pezzi di carta trovati qua e là…"

Amo il gesto simbolico… perchè vale molto di più! perchè c’è qualche significato che va oltre… che nella sua semplicità mantiene un fascino eterno… non è temporeaneo o passeggero… anche a distanza di anni, riprendendolo in mano sorriderai pensando a cosa volesse dire…e ce ne dovrebbero essere di più di questi simboli nella vita, perchè stanno a ricordarci il bello della semplicità! Come un regalo in uno scatolone oppure una moneta speciale…grazie!

"…ma come fanno le segretarie a farsi sposare dagli avvocati…"

Quanto si è tesi prima delle grandi prove e delle grandi sfide? Non quelle che anche se perdi alla fine non ti cambiano la vita… ma di quelle aut…aut! fuori o dentro… quelle che hai preparato da tempo, quelle che senti tue… quelle che non puoi perdere! Ecco, una di quelle, una di quelle che preparavo da tempo era l’orale… e così la notte prima di questo orale mi ritrovo sopra la terrazza di casa mia, a guardare la città che tramonta, le luci soffuse che, senza occhiali, sembrano tanti puntini sparsi…ed in quel momento là che fai un respiro profondo e ti senti tutta l’aria che entra in circolo… bellissimo…

"…e finchè c’è gente in giro che ha voglia di barare c’è qualcuno con una mazza e gliela vuole far pagare…."

C’è una sensazione che so che non proverò mai più in tutta la mia vita… quella che hai nell’atto del sederti per fare l’ultimo orale al liceo… ormai la libertà è a un passo, manca poco, e poi basta… però non è solo liberazione, è anche consapevolezza di dover dare il massimo… e di non lasciarsi nulla alle spalle.

"…noi ci ritroveremo ancora assieme davanti a una finestra…"

Grazie a chi ha saputo starmi vicino in questo periodo stressante e di tensione… un girono sapò esserne grato riconoscente e sdebitarmi….

"…questa sera vengo fuori Maria, è il nome che le dava lui…"

Annunci

2 Responses to Ritono da maturato

  1. Nunzia ha detto:

    I miei più vivi complimenti maturato! Questo intervento mi ha un po’ commossa e mi ha riportato alla mente diversi ricordi… Sono passati sei anni da quando ho sostenuto la mia maturità (sono già vecchia, sigh!) e di certo non me la scordo più. Ti dirò però…piuttosto ridarei tutti gli esami universitari che affrontare nuovamente la maturità!
    Mi permetto di augurti delle bellissime vacanze e farti un grande in bocca al lupo per le prossime avventure che ti attenderanno!
     

  2. Nunzia ha detto:

    Ciao! se vedi qui ti viene in mente qualcosa? http://rubini89.spaces.live.com/blog/cns!3889C274EFD20186!1722.entry
    Comunque ti ho risposto in dettaglio nel mio space, ^_^
    Ciaooooo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: