Rialzarsi

…sempre di domenica…

Sarà una coincidenza? oppure solo una casualità? chissà…ma ieri, a distanza di 8 mesi mi sono finalmente tolto un peso che avevo dentro…un interrogativo. Ora mi sento più leggero, più libero, più Luca…


Roberto Vecchioni – El Bandolero stanco

Sarà forse il vento che non l’accarezza più,
sarà il suo cappello che da un po’ non gli sta su,
sarà quella ruga di ridente nostalgia,
o la confusione tra la vita e la poesia:
non assalta treni perché non ne passan mai;
non rapina banche, perché i soldi sono i suoi;
vive di tramonti e di calcolati oblii
e di commoventi, ripetuti lunghi addii
struggenti addii…

El bandolero stanco
col cuore infranto stanotte va;
va, su un cavallo bianco,
col suo tormento lontano va,
dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…
dov’è silenzio, dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…

Ha una collezione insuperabile di taglie;
molte, tutte vuote già da tempo, le bottiglie;
dorme sul cavallo che non lo sopporta più,
e si è fatto un mazzo per la pampa su e giù.
Ogni notte passa
e getta un fiore a qualche porta,
rosso come il sangue
del suo cuore di una volta;
poi galoppa via fino all’inganno dell’aurora,
dove qualche gaucho
giura di sentirlo ancora,
cantare ancora…

Ah bandolero stanco,
stanotte ho pianto
pensando a te:
c’è un po’ della mia vita
nella tua vita che se ne va
dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…
dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…

Se chiudo gli occhi, dentro gli occhi
sei di nuovo quello vero,
quando sorridevo, quando ti credevo:
ascoltami, guardami, sta’ fermo:
è ancora vivo questo amore,
tutto questo amore, tutto il nostro amore:
e tu lontano non ci vai
a morire come una puttana,
prima del mio cuore,
al posto del mio cuore:
non mi lasciare solo in questa
notte che non vedo il cielo:
torna bandolero! torna bandolero!
torna bandolero!
Dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…
dov’è silenzio,
dov’è silenzio, dove…

Chi lo sa come va il mondo…come le cose cambiano…e se, quando ci si trova soli davanti al destino, si vorrebbe che andassero così. Non credo!
E’ vero: non si può avere tutto dalla vita, ma se si ragiona sempre così; senza sognare un po’, allora la vita diventa insipida e terribilmente prevedibile.

"…hai tante porte avanti, tante porte indietro, ma è sempre la stessa cosa, i bar sono tutti uguali…"

Annunci

One Response to Rialzarsi

  1. Roberta ha detto:

    bellissima questa canzone…ti chiedo scusa se ogni tanto vengo a sbirciare nella tua vita, ma più ti leggo più mi accorgo che in fondo non sono così strana, gli interrogativi ce li poniamo tutti, chi più chi meno. mi sento un pò meno sola in questa vita, un pò più normale, sempre che sia la normalità la retta via..
     
    .. l’importante è dare sfogo ai propri sentimenti e accorgersi della bellezza di certi momenti..
     
    berita^__^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: